Notizie locali
Pubblicità

Catania

In vita aveva dato l'ok, espianto multiorgano al Cannizzaro

Le equipe hanno prelevato prelevare fegato, reni e cornee da un uomo deceduto per un aneurisma cerebrale

Di Redazione

Un prelievo di organi è stato eseguito nell’ospedale Cannizzaro di Catania da un paziente deceduto per emorragia cerebrale spontanea e che aveva espresso in vita l’intenzione di donarli.

Pubblicità

Sono intervenute più équipe specializzate e hanno potuto prelevare fegato, reni e cornee. E' il sesto prelievo eseguito nel 2021 nell’ospedale Cannizzaro, struttura che si conferma la prima a Catania e tra le prime in Sicilia per numero di segnalazioni in questo anno, nel quale si registra una ripresa rispetto al 2020.

«È importante sottolineare che quest’ultimo prelievo - spiega Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro - è stato possibile innanzitutto perché la persona aveva espresso in vita la volontà di donare i suoi organi, attraverso la compilazione del «tesserino blu» distribuito da una associazione di settore riconosciuta dal ministero della Salute. E' una delle modalità possibili per dare, con consapevolezza e in libertà, il proprio 'sì' a un gesto così importante. Ringrazio ancora una volta il personale sanitario impegnato nelle attività connesse alla donazione di organi e tessuti - aggiunge il direttore generale - per la professionalità, la dedizione e l’umanità che sempre lo contraddistingue».
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA