Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, assembramenti e maxi schermi per gli Europei non autorizzati

In piazza teatro Massimo scene già viste e che probabilmente si ripeteranno martedì per Italia-Spagna

Di Maria Elena Quaiotti

Catania, ovvero la città della “tolleranza”: non solo perché l’amministrazione comunale ha affermato di non aver mai autorizzato i maxi schermi esterni per la visione degli Europei di calcio, e nonostante questo alcuni locali li hanno addirittura raddoppiati (così come i posti a sedere esterni, e senza rispettare il distanziamento, neanche i clienti fossero tutti congiunti), ma anche perché si ripeteranno quasi sicuramente le scene viste, ad esempio, venerdì sera in piazza Teatro Massimo, tra assembramenti di persone, nessuna mascherina indossata e distanziamento rispettato, il tutto avvenuto sotto gli occhi delle forze dell’ordine regolarmente presenti, ma evidentemente non in misura sufficiente per poter intervenire.

Pubblicità

A questo punto, anche in vista di martedì, con la semifinale a Wembley dell’Italia contro la Spagna, l’appello va ai cittadini: la voglia del ritorno alla normalità è comprensibile, ma con comportamenti irresponsabili si rischia di rallentare ulteriormente la “ritirata” del virus.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA