Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, ormai in fase finale il lavori della nuova corsia del Brt1

Eseguiti importanti modifiche del tracciato (soprattutto in via Passo Gravina) e opere di rifacimento dei cordoli

Di Redazione

Sono nella fase finale a Catania i lavori di ripristino e potenziamento della linea veloce dell’Amt del Brt1, che connette il parcheggio Due Obelischi con il centro cittadino in poco più di un quarto d’ora. Sono stati già eseguiti importanti lavori di modifica del tracciato soprattutto nel tratto di via Passo Gravina alta al fine di fluidificare la percorrenza del mezzo pubblico.

Pubblicità

Quasi del tutto completato anche il rifacimento dei cordoli lungo il percorso, con la messa in opera di quello nuovo con i birilli segnalatori del tracciato protetto. Tra qualche giorno inizierà l’installazione dei semafori «intelligenti» che con speciali sensori bloccheranno il traffico per lasciare via libera alla percorrenza del Brt evitando le intersezioni coi flussi viari, spesso causa di rallentamenti.

Il progetto, approvato nei mesi scorsi dalla giunta Pogliese, su proposta dell’assessore alla mobilità Pippo Arcidiacono e in collaborazione con Amts presieduta da Giacomo Bellavia, viene realizzato con una spesa di 1,5 milioni di euro nell’ambito del programma di finanziamento Pon città Metropolitane 2014-2020, con la supervisione tecnica del responsabile unico del procedimento ingegnere Antonio Condorelli.

«Anche in una visione metropolitana del trasporto pubblico locale - ha commentato il sindaco Salvo Pogliese - la linea BRT1 è da considerare strategica poichè il capolinea è collocato all’interno del grande parcheggio di scambio Due Obelischi posizionato ai margini nord dei confini comunali, molto vicino ad altri importanti comuni prossimi al capoluogo».

«La linea Brt1 - ha aggiunto - deve ritornare ai livelli iniziali del progetto sia in termini di frequenza delle corse, che di velocità di percorrenza del percorso di attraversamento della città dopo anni di abbandono di uno dei progetti più apprezzati dai catanesi e che incentiva l’utilizzo del mezzo di trasporto pubblico e l’intermodalità di scambio con il mezzo privato». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: