Notizie locali
Pubblicità

Catania

Cinquanta tonnellate di indumenti e giocattoli per le famiglie afghane

I Lions siciliani in gara fra loro per donarli alle famiglie sfollate in transito da Sigonella

Di Redazione

 In otto giorni oltre 50 tonnellate di indumenti e giocattoli sono stati raccolti dai Lions Clubs siciliani e dai Leo Clubs per essere donate alle famiglie afghane sfollate dal proprio paese e in transito da Sigonella verso gli Stati Uniti. Ieri si è tenuta la cerimonia della prima consegna di indumenti e giocattoli raccolti, circa 10 tonnellate, alla presenza del Governatore del Distretto 108Yb Sicilia Francesco Cirillo con una delegazione di Lions. Una seconda tranche sarà consegnata nei prossimi giorni all’Aeronautica Militare e probabilmente anche ai comuni siciliani che ospiteranno i profughi afgani destinati all’Italia. «Grazie Lion. Tramite voi la sensibilità dei cittadini siciliani si può toccare con mano per il tanto materiale che avete portato.

Pubblicità

La Naval Air Station e gli Usa vi sono riconoscenti». questo il commento, ha commentato il comandante della Naval Air Station della US Navy capitano Kevin Pickard. «Un sentito ringraziamento ai Lions Siciliani per la vicinanza dimostrata nei confronti dell’Aeronautica Militare e nella fattispecie per l’estrema sensibilità nei confronti di persone meno fortunate giunte qui a Sigonella alla ricerca di una vita migliore. Certamente i vostri tantissimi doni porteranno sollievo alle famiglie e un sorriso ai bambini». Sueste sono state le parole del colonnello pilota Howard Lee Rivera, comandante del 41° stormo e dell’aeroporto di Sigonella. «Desidero ringraziare tutti i Lions Clubs ed i Leo Clubs che si sono attivati per la raccolta. Ancora una volta i Lions ed i Leo - ha detto spiega Francesco Cirillo Governatore del Distretto Lions 108Yb Sicilia - hanno dimostrato la grande sensibilità verso le persone nel bisogno. Sono rimasto impressionato anche della grande disponibilità e dell’efficienza del comando italiano e statunitense nella base di Sigonella».  
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: