Notizie locali
Pubblicità

Catania

Dai domiciliari spacciava calando la droga con il "panaru"

Un 32enne di nuovo arrestato dopo il blitz dei carabinieri

Di Redazione

Era ai domiciliari ma continuava a servire i suoi clienti con il più classico dei sistemi: “u panaru”. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato un catanese 32enne, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Pubblicità

Dopo una segnalazione i militari hanno messo sotto osservazione la casa dell’uomo notando che effettivamente l’uomo, mediante un tipico sistema catanese old style, calava il classico cesto di vimini (u panaru) al cui interno metteva la droga per il cliente di turno che, da parte sua invece, contraccambiava con la somma pattuita.

Un militare è quindi riuscito ad intrufolarsi all’interno del palazzo e, salito sino all’appartamento dello spacciatore che si trovava sull’uscio. Immenso il suo stupore quando il militare si è qualificato chiamando in ausilio il collega ma il pusher a quel punto, per limitare i propri danni, li ha condotti proprio su quel balcone dove hanno rinvenuto 40 dosi di marijuana e banconote per 110 euro complessivi, sino a quel momento racimolati con la vendita della droga. L’uomo, quindi, dopo le consuete formalità è stato nuovamente posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA