Notizie locali
Pubblicità

Catania

Di nuovo sospeso il processo all'ex boss catanese Antonino Santapaola

Secondo il perito non è in grado di stare in giudizio perché affetto da schizofrenia

Di Redazione

La Corte d’appello di Catania, Terza sezione penale, presieduta da Carmela La Rosa, ha disposto nuovamente la sospensione del procedimento a carico di Antonino Santapaola, 67 anni, fratello del capomafia Benedetto, detenuto nel carcere di Opera, per incapacità di stare in giudizio, dopo avere sentito in udienza il perito nominato d’ufficio, Antonino Petralia. Lo ha reso noto il suo difensore, l’avvocato Giuseppe Lipera. 

Pubblicità

La Corte, nulla opponendo il sostituto procuratore penerale di udienza Iole Boscarino, ha disposto, così come per legge, la sospensione del processo per ulteriori sei mesi, rinviando all’udienza del 14 settembre del 2022 per conferire mandato nuovamente al perito, che dovrà verificare la capacità di stare in giudizio di Antonino Santapaola. 

Antonino Santapaola, 68 anni, secondo la difesa, che ha chiesto la sua scarcerazione e comunque la revoca del 41 bis, sarebbe affetto da «schizofrenia irreversibile». Il procedimento a suo carico è sospeso oramai da tantissimi anni. E' stato condannato all’ergastolo per associazione mafiosa, reato consumato negli anni '70, ed è detenuto dal 2000, nel carcere milanese di Opera. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA