Notizie locali
Pubblicità

Catania

Fatto brillare con successo l'ordigno bellico ritrovato a Sferro

Le operazioni, seguite costantemente dalla Prefettura di Catania e dal Com istituito al Comune di Paternò, si sono concluse alle 10.50. 

Di Redazione

Si sono concluse con successo le operazioni di bonifica dell’ordigno risalente alla Seconda guerra mondiale di circa 250 libbre, rinvenuto lungo la tratta ferroviaria Fiumetorto - Catania Bicocca nei pressi della stazione di Sferro. Lo rende noto la prefettura di Catania ricordando che il residuato bellico è stato rimosso da militari del 4 Reggimento Genio Guastatori di Palermo. Durante le attività di rimozione, dalle 6 alle 6.40, l’autostrada A19 è rimasta chiusa al transito fra gli svincoli di Gerbini e Catenanuova e l’aeroporto di Catania è rimasto non operativo. L'ordigno trasportato a bordo di un convoglio militare - scortato dalle forze di polizia e con il supporto dei vigili del fuoco e delle ambulanze della Croce rossa militare e dell’ospedale di Paternò - è stato fatto brillare in una cava di inerti a Santa Maria di Licodia.

Pubblicità

Le operazioni, seguite costantemente dalla Prefettura di Catania e dal Com istituito al Comune di Paternò, si sono concluse alle 10.50. Il Prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi esprime "soddisfazione per la perfetta riuscita delle operazioni e per il ridottissimo disagio causato ad automobilisti e viaggiatori, risultati ottenuti grazie alla grande e sinergica collaborazione dimostrata da tutte le componenti che hanno operato nell’occasione» e a cui il prefetto rivolge «un sentito ringraziamento».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: