Notizie locali
Pubblicità

Catania

I supereroi portano doni ai bambini

I volontari dell’Associazione 'SuperEroiAcrobatici' hanno fatto visita ai piccoli pazienti dei reparti della Clinica pediatrica e della Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico 'G. Rodolico - San Marco' 

Di Redazione

Travestiti da Supereroi stamane a Catania alcuni volontari dell’Associazione senza fini di lucro 'SuperEroiAcrobatici', fondata da Anna Marras, hanno fatto visita, scendendo dal tetto, ai piccoli pazienti dei reparti della Clinica pediatrica e della Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico 'G. Rodolico - San Marco' di Catania, guidata da Gaetano Sirna, ai quali hanno portato alcuni doni in collaborazione con l’Associazione per il Bambino in Ospedale.

Pubblicità

"Quello che desideriamo trasmettere con forza - dice Anna Marras - è un messaggio di incoraggiamento e di speranza ai bambini e alle loro famiglie. Vogliamo che sentano nascere dentro di loro quella forza che hanno i loro supereroi preferiti, che si sentano invincibili proprio nel momento più difficile della loro vita. Per ogni bambino che incontriamo, che salutiamo dalla finestra o che abbracciamo in reparto, il messaggio che condividiamo è uno solo: 'Tu sei un supereroe! Non mollare!'». "Siamo felicissimi - aggiunge Marras, anch’essa travestita da Supereroe - di collaborare con l’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico «G. Rodolico» di Catania e con Abio Catania per portare ai piccoli pazienti una giornata di sorrisi», ha dichiarato Marras.

"Il progetto dei SuperEroiAcrobatici nasce proprio per questa ragione, perché per noi non c'è niente di più bello al mondo del sorriso di un bambino». Il presidente di Abio Catania giudica questa iniziativa «un segnale importante «in quanto «la lunga emergenza pandemica ha tenuto i nostri volontari lontano dai reparti e nell’impossibilità di portare il gioco e l’allegria consueta ai piccoli pazienti e alle loro famiglie». «Anche se non abbiamo mai smesso di essere vicini alle strutture e alle esigenze dei pazienti pediatrici - conclude - l’iniziativa con Sea rappresenta un ulteriore segno di ripartenza...come a dire che oltre a Capitan America e Spiderman, anche i nostri volontari senza mantello ma con il camice azzurro stanno per tornare nei reparti». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA