Notizie locali
Pubblicità

Catania

Il flop della ruota panoramica, "Location inadatta"

Sarà smontata. I consiglieri comunali: "Il sindaco ha ignorato avvertimenti e consigli". Giacone, Giovani democratici: "Un'amministrazione senza alcuna visione della città"

Di Redazione

In merito allo smontaggio anticipato della ruota panoramica, interviene il consigliere del 4° municipio e segretario cittadino dei Giovani Democratici, Mirko Giacone.
«Avevamo già annunciato quello che sarebbe stato l’ennesimo fallimento di un’amministrazione senza alcuna visione della città. Insieme al Comitato civico di Vulcania, abbiamo, come Giovani Democratici, avvertito che l’area di piazzale Sanzio, non avrebbe soddisfatto gli standard  e le caratteristiche insite in un opera di questa portata. Un’occasione sprecata, come lo stesso co-titolare Ivan Montenero ha pubblicamente dichiarato, affermando come la Blue Sky Weel, poteva essere un valore aggiunto per una grande città come Catania, pensiero che condividiamo assolutamente. Meritava una location migliore, rispetto a un parcheggio, con nulla intorno se non la visione di palazzi». Continua Giacone: «Era stato decantato piazzale Sanzio, come il luogo ideale, ma consigliamo a tutta la giunta e soprattutto al sindaco, di constatare dove nelle città in giro per il mondo vengono realizzate ruote panoramiche di questa portata», ha poi concluso il consigliere.

Pubblicità

Sul tema interviene la presidente del Comitato Vulcania Angela Cerri: «A Catania è stata una nuovissima e fallimentare attrazione turistica della Sicilia. Una ruota panoramica alta 50 metri e ubicata nel quartiere Borgo-Sanzio, precisamente nel viale Sanzio. Una location non adeguata e appropriata. Il comitato non è mai stato contrario all’iniziativa anzi ben vengano questi eventi ma in questo caso bisognava trovare la giusta collocazione in un’area territoriale adeguata al contesto. Non dimentichiamo le varie proteste dei cittadini contro l’installazione sul luogo non idoneo ad accogliere per motivi di sicurezza e i vari molteplici problemi di parcheggi, viabilità e vivibilità. I cittadini non hanno mai condiviso la scelta folle e scellerata della location cambiata nel giro di pochi giorni. Il sito da scegliere doveva essere diverso, per le sue sproporzionate dimensioni e l’eccessiva invadenza nel piazzale, l’estraneità delle forme e delle funzioni rispetto al contesto costituiva un fattore di incompatibilità. Il motivo di questo smontaggio anticipato? Pare che l’affluenza di pubblico non è sembrata essere stata certo massiccia ma tutto il contrario. Il tentativo della ditta era quello di restare fino a novembre con eventuale proroga. Ma, a quanto pare, il sito scelto è stato un vero fallimento».


Anche  Salvo Di Salvo, consigliere comunale, esprime il suo parere: «L'amministrazione Comunale avanzi per le vie istituzionali formalmente le scuse all'imprenditore che aveva scelto Catania tra le diverse città d'Italia. Si sarebbe potuto evitare se il sindaco Pogliese avesse dato ascolto ai diversi cittadini, amministratori locali che  avevano rivolto un suggerimento sulla individuazione della location da destinare alla ruota panoramica, un'area in prossimità tra la Playa e il porto, evidenziato che il piazzale Sanzio non era attrattivo. Un altro flop. Mi dispiace poter dire che questa amministrazione comunale non ne azzecca una».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA