Notizie locali
Pubblicità

Catania

Il negozio di telefonia che vendeva prodotti Apple contraffatti: denunciati due imprenditori catanesi

Sequestrati oltre 2 mila articolari. Sul mercato avrebbero fruttato 50 mila euro

Di Redazione

Riproducevano fedelmente il noto marchio «Apple», ma di fatto sono risultati contraffatti gli oltre 2.000 prodotti sequestrati a Catania dai Finanzieri del Comando Provinciale. Gli articoli, imitazioni di ottima fattura degli accessori e della componentistica, sono stati trovati dai militari della Compagnia di Catania all’interno di un negozio del capoluogo che commercializza prodotti per la telefonia. I titolari dell’azienda, due imprenditori catanesi, si approvvigionavano della merce, non originale ma marchiata «Apple», direttamente da fornitori asiatici e per eludere i controlli doganali avevano escogitato ingegnosi artifici: gli articoli giungevano sul territorio italiano muniti di anonime patch adesive che ricoprivano il falso simbolo della “mela morsicata”, oppure venivano abilmente occultati all’interno di involucri di produttori aftermarket.

Pubblicità

I prodotti, così come accertato dalle Fiamme Gialle, venivano poi immessi in commercio, anche attraverso diverse piattaforme virtuali, a prezzi notevolmente inferiori rispetto agli standard di mercato.

Al termine delle attività di servizio sono stati complessivamente sequestrati 2.093 articoli, tra accessori e componentistica per telefonia, per un valore complessivo al dettaglio di circa 50.000 euro.

L’operazione è stata denominata “Mela marcia”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA