Notizie locali
Pubblicità

Catania

La Pescheria di Catania sarà restaurata con raccolta fondi e tassa di soggiorno

Il mercato, a pochi passi da piazza Duomo, aveva riportato danni per il nubifragio dell'11 dicembre dello scorso anno

Di Redazione

La giunta Comunale di Catania, presieduta dal vice sindaco Roberto Bonaccorsi nella qualità di sindaco, ha deliberato interventi di manutenzione e restauro conservativo della Pescheria di Catania, lo storico mercato ittico. Lo farà con 20 mila euro della raccolta fondi straordinaria, ideata da Ismaele La Vardera e dalla trasmissione televisiva Le Iene, con la partita di calcio del Cuore pre derby Palermo-Catania dell’11 dicembre 2021 - finalizzata alla messa in sicurezza dell’area della Pescheria danneggiata dal nubifragio dell’ottobre dello scorso anno - e con altri 90mila prelevati dalla tassa di soggiorno, considerata la valenza anche turistica dell’intervento.

Pubblicità

 

 

I lavori di manutenzione riguarderanno il rifacimento dell’impianto elettrico e di illuminazione, nuova tinteggiatura e opere in ferro, secondo un progetto realizzato dalla Direzione Politiche comunitarie, fortemente voluto dall’assessore Sergio Parisi.

«Abbiamo rilanciato la splendida intuizione di Ismaele La Vardera con un investimento importante del Comune - ha detto Parisi - per ridare funzionalità e attrattiva alla Pescheria che è uno dei luoghi simbolo di Catania. Grazie a lui si è riusciti ad accendere i riflettori sullo storico mercato del pesce e i loro operatori anche alla luce dei gravi danni causati dal nubifragio. Con l’ottimo lavoro di coordinamento di Giuseppe Ferraro siamo riusciti a individuare il percorso amministrativo migliore per ridare vigore al mercato del pesce, assecondando la direttiva del sindaco Pogliese». Nello stesso progetto, che ha un costo complessivo di realizzazione di 110 mila euro, si provvederà anche ai lavori di restauro conservativo della 'Fontana dei sette canalì, risalente al 1612.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA