Notizie locali
Pubblicità

Catania

La protesta degli studenti del Boggio Lera: "Chiediamo sicurezza"

Turni e Dad dopo dopo  mesi mesi dal crollo di un soffitto

Di Damiano Scala

Cartelli, slogan e striscioni. Gli studenti dell’istituto superiore “Boggio Lera” scendono ancora in piazza a Catania per chiedere maggiore sicurezza. “A cinque mesi dal crollo di una parte del soffitto del nostro istituto chiediamo maggiori certezze e che ci venga garantito il nostro diritto allo studio - spiega la rappresentante Nina Recupero - in tutto questo tempo abbiamo ricevuto solo promesse senza essere mai stati realmente ascoltati.

Pubblicità

 

 

Nel frattempo, siamo andati avanti con la turnazione e la didattica a distanza”.

 

 

Gli studenti chiedono lavori immediati e la fine di una precarietà continua. “Occorrono almeno tre anni prima di avere un tetto nuovo e, nel frattempo, andiamo avanti per turnazioni in dado - sottolinea la studentessa Oriana D’Urso - per poter continuare a studiare nella nostra scuola sono stati sacrificati laboratori, palestre, la biblioteca e uffici di presidenza”. 

(Foto di Davide Anastasi)
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA