Notizie locali
Pubblicità

Catania

Metropolitana di Catania, a giugno 2023 l'apertura delle stazioni “Fontana” e “Monte Po”

La visita della commissione lavori pubblici ai cantieri delle nuove fermate della metro del capoluogo etneo

Di Redazione

 «Entro il primo semestre del 2023 dovrebbero essere ultimati i lavori delle stazioni della metropolitana "Fontana" e "Monte Po". Si tratta dell’ennesimo tassello di un’infrastruttura destinata a rivoluzionare il concetto di trasporto pubblico a Catania e nell’intera area urbana, avvicinando sempre di più la nostra città al resto d’Europa». Lo afferma in una nota il consigliere del gruppo Grande Catania al Comune del capoluogo etneo Orazio Grasso dopo una visita della commissione lavori pubblici ai cantieri delle nuove stazioni della metropolitana del capoluogo etneo.

Pubblicità

«Urge un’interlocuzione tra Regione Sicilia, Rfi ed Fce - aggiunge Grasso - in modo da avviare un processo di integrazione tra due delle più importanti infrastrutture di mobilità per la città di Catania ovvero la Metropolitana ed il passante ferroviario gestito da RFI». In particolare - prosegue Grasso - sarebbe auspicabile che Rfi nella tratta Fontanarossa-Acireale, (che comprende le stazioni Fontarossa, Acquicella, Stazione Centrale, Europa, Picanello, Ognina, Cannizzaro, Acireale) effettui un servizio di tipo metropolitano che permetta la decorrenza di un treno ogni 10-15 minuti e che, magari, si studi l’integrazione di un biglietto unico tra Fce e Rfi in modo da creare di fatto una seconda linea metropolitana». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA