Notizie locali
Pubblicità

Catania

Molestie e minacce al suo ex: arrestata una catanese di 50 anni

I due si sono separati da 4 anni dopo le denunce di lei per maltrattamenti. E da quando lui è finito ai domiciliari per queste accuse è stata la donna ad iniziare a perseguitarlo 

Di Redazione

Lui è ai domiciliari nella casa della madre per le accuse di stalking ma la sua ex moglie, forse mai rassegnata alla fine di una relazione durata 23 anni e dalla quale sono nati due figli, si è presentata sotto casa iniziando a suonare insistentemente il citofono. All’arrivo dei poliziotti delle volanti la donna, una catanese di 50 anni, con aveva anche bevuto qualche bicchiere di troppo che aveva bevuto qualche bicchiere di troppo, ha iniziato a insultare non solo l’ex marito ma anche i poliziotti perché voleva per forza entrare nel palazzo. L’uomo ha denunciato la donna e ha raccontato che lei nel 2018 aveva denunciato lui per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, ragione per la quale era stato arrestato. Eppure da quando era finito ai domiciliari, era stata la donna a iniziare a molestarlo: telefonicamente, presentandosi sotto casa, proferendo insulti e minacce nei suoi confronti, suonando il citofono anche nelle ore notturne. Fatto che l’uomo aveva denunciato quattro volte. La donna è stata così arrestata per atti persecutori, oltre che per la resistenza opposta ai poliziotti, e, su disposizione del pm di turno tradotta in carcere in attesa dell’udienza di convalida innanzi al Gip.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA