Notizie locali
Pubblicità

Catania

Nuova chiesa per il Villaggio Dusmet: bando di gara in scadenza

L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone rende nota la pubblicazione, da parte dell’Iacp di Catania, della procedura d’appalto per la realizzazione del nuovo edificio sacro per la parrocchia «San Giovanni Apostolo ed Evangelista»

Di Redazione

«Con la pubblicazione della gara per la costruzione di una nuova chiesa al Villaggio Dusmet, diamo avvio a un altro tassello della strategia di riqualificazione urbana che la Regione Siciliana sta attuando a Catania. Grazie all’intervento voluto dal governo Musumeci prende forma un investimento per la valorizzazione del patrimonio religioso, con notevoli ricadute socio-culturali in un quartiere molto popoloso della città». Lo afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, rendendo nota la pubblicazione, da parte dell’Iacp di Catania, della procedura d’appalto per la realizzazione del nuovo edificio sacro per la parrocchia «San Giovanni Apostolo ed Evangelista» nel popolare rione della zona nord-est del capoluogo etneo. Il progetto, nel 2021, è stato destinatario di un finanziamento da 2,1 milioni di euro dalla giunta regionale.

Pubblicità

Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 12 del prossimo 17 maggio. Il bando prevede, in contrada Cuginotta, tra largo San Gaspare Bertoni e via G.B. La Rocca, la costruzione di un nuovo polo di aggregazione per la comunità e la demolizione dei fabbricati preesistenti. «Ci siamo fatti carico - aggiunge Falcone - di un’aspettativa coltivata da molto tempo dalla comunità del Villaggio Dusmet, rappresentata con garbo dal parroco don Orazio Bonaccorsi. Ringraziamo il presidente Sicali e i funzionari dell’Istituto autonomo case popolari di Catania, che diventa così ente protagonista del risanamento urbano da compiere nel capoluogo etneo. Per il quartiere - conclude Falcone - si prepara un salto di qualità in termini di vivibilità, decoro e coesione sociale».  
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: