Notizie locali
Pubblicità

Catania

Paziente in escandescenza al Cannizzaro minaccia il suicidio

L'uomo è stato bloccato dai vigilantes che erano stati avvertiti dagli operatori sanitari contro i quali l'uomo si era scagliato

Di Redazione

Un 69enne con problemi psichiatrici è stato bloccato da personale della vigilanza dell’ospedale Cannizzaro di Catania e delle forze dell’ordine dopo avere inveito contro gli operatori e avere minacciato il suicidio. I primi a intervenire sono stati i metronotte della Ancr allertati da medici del pronto soccorso perché un paziente, in stato confusionale, si allontanava dai locali dell’area dell’emergenza impugnando oggetti contundenti. L’uomo, in maniera violenta, ha respinto i primi tentativi di fermarlo, ma i vigilantes l’hanno comunque bloccato quando, superata la ringhiera, ha minacciato di buttarsi giù. Dopo l’intervento della Polizia di Stato, della Polizia Municipale e del 118, l'uomo è stato ricoverato in Psichiatria. Plauso nei confronti di tutto il personale, intervenuto con successo per circoscrivere l’episodio, è stato espresso dal direttore generale dell’azienda Cannizzaro, Salvatore Giuffrida. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: