Notizie locali
Pubblicità

Catania

Pfizer, Enzo Bianco: «Una scelta crudele, del tutto inaccettabile»

Il consigliere comunale ed ex sindaco di Catania si esprime sul piano di 130 esuberi annunciato dalla multinazionale farmaceutica

Di Redazione

«E' assolutamente inaccettabile e scorretto nei confronti dei lavoratori e della città di Catania». Lo afferma Enzo Bianco, consigliere comunale ed ex sindaco del capoluogo etneo, sul piano di 130 esuberi annunciato dalla multinazionale farmaceutica Pfizer. «Da più parti avevamo chiesto di destinare il sito di Catania alla produzione dei vaccini anti Covid - aggiunge Bianco - ma l’azienda farmaceutica, che nel contempo ha registrato un notevole incremento di fatturati e guadagni grazie alla pandemia, non solo ha rifiutato, anzi neppure ha risposto, ma sta provvedendo al depotenziamento della sede. Una scelta crudele che è senza dubbio figlia di un disinteresse nei confronti della nostra realtà da parte di alcune grandi aziende.

Pubblicità

La caduta verticale della reputazione di Catania a livello nazionale e internazionale - osserva Bianco - sta creando risultati pessimi. Come esempi posso citare la probabile scelta di Intel di alcune settimane fa e quella di Pfizer adesso. Dobbiamo fare fronte comune per ridare credibilità alla nostra Città, penalizzata anche dalla mancanza, oltre che dal basso profilo, di gran parte della dirigenza politica. Come purtroppo ripeto da sin troppo tempo «semu ne manu di nuddu». Dobbiamo cambiare questa situazione - conclude Bianco -. Riprendere, ad esempio, il sogno dell’Etna Valley dimenticato dalle amministrazioni competenti. Non possiamo permetterci e permettere che Catania continui ad essere penalizzata in ogni settore, dobbiamo riprenderci la giusta reputazione e il ruolo che compete a quella che aspira, o aspirava, di diventare una grande metropoli europea».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: