Notizie locali
Pubblicità

Catania

Poster di Sant'Agata su stazioni e metro

«Sant'Agata in movimento» è un'iniziativa lanciata dalla presidente del Comitato per le celebrazioni, Mariella Gennarino. Le opere sono state realizzate dagli allievi ed ex allievi dell’Accademia di Belle arti

Di Redazione

Poster e manifesti dedicati a Sant'Agata tratti da ventiquattro opere contemporanee realizzate con diverse tecniche da altrettanti giovani artisti, allievi o ex allievi dell’Accademia di Belle arti (Abi) di Catania sono presenti nelle stazioni e nei treni della metropolitana della Ferrovia Circumetnea. E’ «Sant'Agata in movimento», che rimarrà aperta per un mese.

Pubblicità

"Ancora Sant'Agata - ha sottolineato la presidente di Aba Lina Scalisi - non è restituita alla città fisicamente, ma la possiamo apprezzare grazie a questa bellissima mostra, organizzata in uno dei luoghi più frequentati dalla popolazione da nostri allievi e docenti e promossa dal Comitato per le celebrazioni agatine". Proprio la presidente dell’organismo, Mariella Gennarino, ha sottolineato di aver lanciato, «da prima donna alla guida del Comitato» l’idea di organizzare «una mostra di immagini sulla Patrona nella Metropolitana di Catania, chiedendo da una parte al dg della Circumetnea Salvo Fiore di concederci gli spazi, dall’altra poster e manifesti ai vertici dell’Accademia e alla vulcanica professoressa Daniela Costa». "Abbiamo messo a disposizione - ha commentato Sebastiano Gentile, direttore d’esercizio di quella Ferrovia Circumetnea che gestisce la Metro - spazi in tutte le fermate per poter esporre queste opere. In particolare potranno essere ammirate nella stazione Giovanni XXIII, ma altre copie si troveranno in ogni fermata e sui treni». "L'arte di studenti ed ex studenti - ha osservato il direttore di Aba, Catania Gianni Latino - dei corsi di Grafica e Illustrazione, Design della Comunicazione e Fashion Design, diventa omaggio alla Patrona in questo contenitore in movimento che è la Metro. Un segnale che arte e cultura non si fermano».
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: