Notizie locali
Pubblicità

Catania

Viale Kennedy in direzione Siracusa resterà off limits fino a tutto maggio

Avviati i lavori di riqualificazione dell’importante arteria stradale: prevista sospensione per i mesi estivi

Di Maria Elena Quaiotti

L'avviso è agli automobilisti: da qualche giorno si sono iniziati gli (attesi) lavori di riqualificazione al viale Kennedy, con qualche piccola (finora) modifica alla viabilità. Chi provenisse dal Faro Biscari, dunque, non potrà più arrivare ai “Villaggi a mare” o alla zona industriale dal viale Kennedy, ma dovrà optare per la strada alternativa dalla rotonda dell'aeroplanino e via San Francesco La Rena. La corsia “lato lidi” resta per ora percorribile nella sua interezza, mentre l'altra corsia si potrà percorrere solo fino a subito dopo il lido “Le Palme”, da dove una volta raggiunto si dovrà per forza tornare indietro: il cantiere che sbarra la strada del resto renderebbe impossibile il contrario. Anche se - e le foto sono di ieri - i soliti “furbetti” ci sono sempre, specie se su due ruote.

Pubblicità

I lavori in corso riguardano interventi sul manto stradale, la sistemazione delle fasce di sosta e parcheggio laterali, l'ammodernamento dell'impianto di illuminazione fra la rotatoria della piscina comunale fino alla rotatoria con la Sp 53 (via San Francesco La Rena), da sempre mancante, il rifacimento della segnaletica stradale, la pulizia delle caditoie per le acque meteoriche. Resta in sospeso, lo segnaliamo e si confida venga presa in considerazione (anche perché “promesso”), la realizzazione delle “bocche” di alimentazione idrica a uso dei vigili del fuoco in caso di incendio.

I lavori “verranno sospesi il 31 maggio, per riprendere al termine della stagione balneare - precisano da Città metropolitana - una sospensione già ampiamente programmata”. Città metropolitana ha infatti  “la gestione dell'appalto, aggiudicato nel luglio 2021 alla ditta Ati Palazzolo Costruzioni s.r.l.-Biondo s.r.l. per un importo complessivo pari a 2.247.899,01 euro, ma la proprietà - sottolineano - è del Demanio”.
 La fine dei lavori, imprevisti permettendo, è prevista per il 14 ottobre di quest'anno. «È ancora presto per capire se ci saranno ritardi dovuti ai rincari delle materie prime - aggiungono - è una valutazione che potremo fare, e faremo, al massimo, a fine maggio». Di fatto si tratta di lavori attesi da almeno vent'anni che sono stati resi possibili, e gli va dato atto nonostante oggi sia sospeso, grazie alla stipula della convenzione tra il sindaco Salvo Pogliese e la presidenza del Consiglio dei Ministri, modificando e integrando il “Programma straordinario di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia”.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: