Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

Catania

Nicolosi, svaligiano una villa e i carabinieri li sorprendono mentre si spartiscono il bottino

Di Fabio Russello |

Svaligiano una villa a Nicolosi e i carabinieri li scovano e li arrestano in un casolare abbandonato mentre si spartiscono il bottino. In manette sono finiti il 38enne Massimo Russo di Belpasso e il 22enne Ignazio Tomaselli di Catania, tutti e due entrambi ritenuti responsabili del concorso in furto aggravato.

I due ladri avevano preso di mira una Villa di Via Mompilieri a Nicolosi. In pochi secondi hanno forzato un infisso corrispondente al locale cucina erano entrati nell’immobile, razziando dalla camera da letto numerosi oggetti preziosi e fuggendo in direzione di Via Somma, luogo in cui, approfittando di un casolare abbandonato, si erano nascosti per spartirsi il bottino e poi con calma far perdere le loro tracce.

Non avevano fatto i conti con l’allarme silente installato nella villa che, in tempo reale, aveva segnalato al proprietario la presenza in casa di intrusi. Questi ha subito chiesto aiuto ai carabinieri che hanno subito raggiunto il posto. Il comandante e un militare libero dal servizio, in forza alla stazione di Trecastagni, si sono subito posti alla ricerca dei due malviventi, ed intuendo che gli stessi avrebbero potuto trovare rifugio proprio in quel casolare abbandonato, vi hanno fatto irruzione scovandoli ed ammanettandoli. La refurtiva, del valore di oltre 10.000 euro, è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto mentre gli arrestati in attesa della direttissima sono stati trattenuti in camera di sicurezza.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA