Notizie Locali


SEZIONI
°

Concerti

Max Pezzali e i suoi anni ’90 protagonisti allo Stadio Franco Scoglio di Messina

L’appuntamento, prodotto da Vivo Concerti e promosso in Sicilia da Giuseppe Rapisarda Management, è per domani, 9 luglio, alle ore 21

Di Press Service |

L’attesa è finita. Max Pezzali è pronto a portare il suo “Max Forever (Hits Only)” allo Stadio Franco Scoglio di Messina. L’appuntamento, prodotto da Vivo Concerti e promosso in Sicilia da Giuseppe Rapisarda Management, è per domani, 9 luglio, alle ore 21. Max Pezzali celebra gli anni novanta perché – come ha dichiarato il cantautore di Pavia – <<allora c’erano grandi speranze: a Berlino il Muro era caduto, a Palermo i ragazzi lottavano contro la mafia. La modernità è bella, ma solo se hai vissuto anche il periodo precedente>>. Il concerto ripercorre un’epoca cara a molti italiani, tanto da essere un collante anche per chi quegli anni non li ha vissuti in prima persona.

Un excursus di canzoni che, accompagnate da straordinari visual effect, prendono vita lasciando lo spettatore senza fiato, come i led raffiguranti le vecchie TV a tubo catodico riportate – per illusione ottica – in 3D grazie alla meticolosità delle grafiche. Molto presente è il richiamo alla passione di Max per i comic book in brani come Sei Fantastica (con la storia di una “wonder woman”) oppure in Il grande incubo e Hanno Ucciso L’uomo Ragno dove, diviso per capitoli, le immagini raccontano la storia dei personaggi della canzone. Non mancano anche effetti speciali all’avanguardia come in La dura legge del gol, dove volti di personaggi famosi, ricostruiti con l’AI, diventano parte di un albo di figurine e cantano le parole del brano, o durante la celebre Gli anni dove i visual ricreano un annuario scolastico che mostra una serie di persone che diventano tutte diverse manifestazioni di Max.

Anche attraverso le scenografie e l’impianto luci, lo show richiama tutti quegli elementi caratteristici della discografia di Max. Sul palco non possono quindi mancare i gonfiabili degli arbre magique di Sei un mito, i cartelli di Nord Sud Ovest Est, le mille lire di Con un deca, il pallone da calcio de La dura legge del gol o la ragnatela di Hanno Ucciso l’uomo Ragno. Così come non possono mancare i colori sgargianti che rappresentano l’allegria e l’energia che l’artista pavese ha sempre voluto comunicare, culminante con il complesso di mariachi che fanno il loro ingresso verso la fine dello show. Diverse anche le sorprese in scaletta: dall’ultimo singolo uscito il 15 aprile Discoteche Abbandonate alla canzone cult per eccellenza la Radio a 100W, fino ad arrivare ad un singolo mai portato live prima d’ora, Ci sono anch’io, colonna sonora del celebre film di animazione Il Pianeta del Tesoro.

Questo contenuto è un comunicato stampa. Non è passato dal vaglio della redazione. Il responsabile della pubblicazione è esclusivamente il suo autore.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA