Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Capienze, via al metro di distanza: cinema e teatri al 100%, discoteche al 50%

Il governo va oltre il parere già fornito nei giorni scorsi dal Cts. Le nuove misure in vigore da lunedì

Di Redazione

Dalla prossima settimana si potrà tornare nelle discoteche, che al chiuso potranno ospitare al massimo la metà delle persone previste dalla capienza del locale. Il nuovo decreto sulle percentuali massime di presenza all’interno delle strutture, da quelle sportive a quelle di carattere culturale, va oltre il parere già fornito nei giorni scorsi dal Cts e sulle sale da ballo prevale la linea politica della Lega (nelle ultime ore la stessa anche dei Cinque Stelle), che aveva spinto per alzare le soglia prevista dagli scienziati e permettere una boccata d’ossigeno per i gestori dei locali. Ma esulta anche il ministro per i beni Culturali, Dario Franceschini, che incassa il sì alla sua richiesta sul 100% di presenze possibili in musei, cinema e teatri.Il Consiglio dei ministri ha varato stasera un decreto legge che detta, tra l’altro, «disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative». Le nuove disposizioni entrano in vigore lunedì prossimo, 11 ottobre. Ecco le principali. 

Pubblicità


 TEATRI, CINEMA, CONCERTI - In zona bianca, per gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, la capienza consentita è del 100 per cento di quella massima autorizzata sia all’aperto che al chiuso. Inoltre l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19. 
 MUSEI - Nelle strutture museali è stata eliminata la distanza interpersonale di un metro. 
 PUBBLICO A EVENTI E COMPETIZIONI SPORTIVE - La capienza consentita non può essere superiore al 75 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 60 per cento al chiuso. 
 DISCOTECHE - La capienza nelle sale da ballo, discoteche e locali assimilati non può essere superiore al 75 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 50 per cento al chiuso. Nei locali al chiuso deve essere garantita la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria. 
 SANZIONI - In caso di violazione delle regole su capienza e green pass nei settori di spettacoli, eventi sportivi e discoteche, la chiusura si applica dalla seconda violazione. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA