Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Catania, al via le prenotazioni del vaccino per i bambini: ecco in quali ospedali

Le somministrazioni cominceranno giorno 16, al momento solo negli ospedali per ragioni di sicurezza

Di Giuseppe Bonaccorsi

A partire da questa mattina negli ospedali  catanesi sarà possibile per i genitori prenotare la dose per i bambini nella fascia d’età 5-11 anni. Il vaccino verrà iniettato a bimbi e ragazzini a partire da giovedì 16, soltanto nel pomeriggio, per evitare che i bambini possano entrare in contatto con gli adulti in attesa del vaccino e per preparare i centri vaccinali proprio all’accoglienza dei più piccoli.

Pubblicità

Da oggi è comunque possibile prenotare il vaccino nelle strutture ospedaliere del Catanese: S. Marco (ore 9-18), Cannizzaro (ore 15-18), Garibaldi Nesima (ore 15-18) e negli ospedali di Biancavilla, Caltagirone, Acireale (ore 15-18). «La scelta di vaccinare al momento solo negli ospedali è dettata da ragioni di sicurezza. Le somministrazioni avverranno così in un ambiente protetto, dedicato esclusivamente ai bambini a garanzia della loro tutela”, ha detto il commissario Covid di Catania, Pino Liberti. 

Il Covid tra i minori continua ad essere molto diffusivo, ma per fortuna nell’unico reparto della città abilitato al ricovero di questi piccoli pazienti, la Pediatria covid del San Marco, da sei pazienti ora ne ha tre. Come ha sostenuto  in una recente intervista il primario di Malattie infettive del Garibaldi Nesima, prof. Cacopardo, i bambini vanno vaccinati per proteggerli dal «Long covid», una serie di patologie collegate al virus che possono rendere la vita di un bimbo molto complicata. Cacopardo ha ricordato che nel long Covid c’è anche la miocardite che può essere molto invalidante e che nulla ha a che vedere con quella indotta raramente dai vaccini e curabile in pochi giorni.

 

 

Un consiglio ai genitori a vaccinare i propri bambini è  arrivato anche dal commissario Covid, Pino Liberti, che essendo infettivologo ha detto che i bambini seppure in rari casi possono andare incontro non solo ad ospedalizzazione ma anche alla terapia intensiva, ricordando che nel mondo si sono registrati molti casi di decessi tra gli  under 12 a causa del virus.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA