Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Coronavirus, il bollettino del 26 febbraio: in Sicilia 3.358 nuovi casi e 29 morti

I dati diffusi dal ministero della Salute: il numero dei ricoverati cala (ma ancora troppo piano nelle terapie intensive)

Di Redazione

La curva del covid scende ancora troppo piano in Sicilia così come i ricoveri. E’ quanto emerge dal bollettino Covid del 26 febbraio diffuso dal ministero della Salute.

Pubblicità

Nelle ultime 24 in Sicilia sono stati diagnosticati altri 3.358 nuovi contagi con 30.373 tamponi processati (ieri erano 3.480 con 31.070 tamponi) e tasso di positività che resta stabile all’11% (ieri era 11,2%). I morti sono stati 29 e il totale delle vittime siciliane del virus sale così a 9.424.

In ospedale per cause legate al covid ci sono al momento 1.123 persone (ieri erano 1.186) con una drastica diminuzione nelle aree mediche (oggi sono 1.046, fino a ieri erano 1.112) e stabile nelle terapie intensive (oggi sono 77 con 9 nuovi ingressi, ieri erano 74).

L’anno scorso, il 26 febbraio del 2021, i nuovi casi furono 578 con 21 morti.

LE PROVINCE. 

Palermo: 184.835 CASI complessivi (1.154 nuovi casi)

Catania: 182.015 (678)

Messina: 100.065 (805)

Siracusa: 74.330 (406)

Ragusa: 57.431 (317)

Trapani: 55.021 (306)

Agrigento: 53.566 (364)

Caltanissetta: 49.708 (203)

Enna: 22.809 (120).

IN ITALIA.  Sono 38.375 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 40.948. Le vittime sono invece 210 (ieri erano state 193). 

Sono 434.077 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 440.115. Il tasso di positività è al 8,8%, in calo  rispetto al 9,3% di ieri. Sono invece 763 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 36 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 44. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.103, ovvero 603 in meno rispetto a ieri.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA