Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Così il Covid ha distrutto una famiglia (no vax) di Pietraperzia: 6 morti in un mese

Sotto tutti deceduti all'Umberto I di Enna. Il direttore sanitario: «Questa tragedia dimostra lì'importanza dei vaccini»

Di Redazione

Sono sei e non cinque come appreso in un primo momento i componenti di una famiglia di Pietraperzia (Enna), che avevano scelto di non vaccinarsi e sono morti positivi al Covid in poco più di un mese. Le vittime sono il padre ottantenne, il primo a morire a fine dicembre, la madre di 78 anni, un figlio di 50 anni e le due sorelle di 55 e 52 anni.  Morta anche un'altra parente, cognata della famiglia. Il padre, prima vittima, è morto a casa dopo l’arrivo del 118, gli altri 4 sono deceduti all’ospedale Umberto I di Enna dove erano giunti, a fine dicembre in gravi condizioni. L’ultima deceduta della famiglia, la 52enne, è morta ieri.

Pubblicità

La notizia ha fatto il giro del Paese. Il sindaco Salvuccio Messina, nel profilo Facebook istituzionale, scrive che lui e l’amministrazione comunale «si uniscono al dolore straziante della famiglia per la perdita dei loro amati familiari».

«Siamo devastati. Abbiamo perso tutto», ha detto Noemi, 25 anni, nipote della settantottenne, morta ieri mattina per covid. La nonna è deceduta a poche ore di tempo dalla zia di 52 anni, entrambe all’Umberto I di Enna dove erano ricoverate dalla fine di dicembre. Noemi che ha perso, qualche giorno fa anche la madre, 55 anni, piange i sei membri della famiglia: i due nonni materni e la nonna paterna di 91 anni, la madre, la zia e lo zio, deceduto due settimane fa. 

Nessuno di loro era vaccinato. «Avevano paura - dice - c'erano stati amici e conoscenti che avevano avuto riportato conseguenze dal vaccino e, dunque, tutti avevano scelto di non farlo».

«Questa tragedia familiare - dice Emanuele Cassarà, direttore sanitario dell’Umberto I - dimostra che l’unica arma per evitare conseguenze così nefaste è il vaccino». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA