Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid a Catania, Liberti: «Il 90% dei ricoverati non è vaccinato»

Asp e aziende ospedaliere si adopereranno per attivare complessivamente 80 posti letto, ma in vari step

Di Redazione

Da ieri sono stati attivati 39 nuovi posti letto: 15 all’Hospice del Garibaldi di Nesima, 10 all’ospedale Cannizzaro (medicina) e 14 all’ospedale di Biancavilla. Nel corso di una riunione con i direttori generali degli ospedali cittadini, i vertici dell’Asp e il commissario per l’emergenza Covid è stata inoltre decisa: l’attivazione di 50 posti letto a bassa intensità di cure in strutture dell’Oda(20 posti letto) e in una Rsa di Adrano(30 posti letto).

Pubblicità

, altri , .  “Da parte nostra l’attenzione è massima – spiega il commissario Pino Liberti – e l’impegno altrettanto. Auspico, però, comportamenti responsabili da parte dei cittadini. I contagi sono in risalita e le precauzioni sono fondamentali. Il vaccino resta la migliore protezione possibile insieme alle regole da rispettare: distanziamento, mascherine e igienizzazione delle mani. Vorrei ricordare che in questo momento si trova in terapia intensiva oltre il 90% di persone non vaccinate. Il restante ha solo una dose. E vi è un solo caso di ricoverato con ciclo vaccinale completo, ma già con patologie importanti”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA