Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, anche in Sicilia domani arriva il farmaco antivirale Paxlovid. ecco come si usa

A prescriverlo potranno essere i medici di base, le Usca, il 118 o gli stessi pronto soccorso e spetterà poi al paziente andarlo a ritirare alla farmacia ospedaliera

Di Redazione

 Inizierà domani la distribuzione alle Regioni - Sicilia compresa - dei primi 11.200 trattamenti completi dell’antivirale Paxlovid, nell’ambito del contratto finalizzato lo scorso 27 gennaio dalla Struttura Commissariale con la casa farmaceutica Pfizer, d’intesa con il Ministero della Salute. Lo fa sapere la struttura commissariale per l’emergenza Covid guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. 

Pubblicità

Il contratto, spiega, prevede la fornitura di complessivi 600 mila trattamenti completi nel corso del 2022, i quali verranno progressivamente distribuiti alle Regioni - non appena disponibili - secondo le indicazioni del Ministero della Salute e dell’Aifa. 

I criteri di utilizzo del farmaco sono stati definiti nella riunione di venerdì della Commissione tecnico scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa): a prescriverlo potranno essere i medici di base, le Usca, il 118 o gli stessi pronto soccorso e spetterà poi al paziente andarlo a ritirare alla farmacia ospedaliera per poi proseguire la cura a casa. Il Paxlovid è raccomandato per il trattamento del Covid negli adulti con «malattia lieve-moderata» che non necessitano di ossigeno supplementare e che sono ad alto rischio che la malattia diventi grave. In base agli studi presi in considerazione dall’Ema, ha mostrato una riduzione del rischio di ospedalizzazione o morte dell’89%, se somministrato entro 3 giorni dall’inizio dei sintomi, e dell’88% entro cinque giorni. Ed infatti la Cts dell’Aifa stabilisce che la terapia deve aver inizio entro 5 giorni dall’insorgenza dei sintomi e deve esser portata avanti per 5 giorni. Il farmaco di Pfizer si andrà ad aggiungere all’antivirale orale della Merck, la pillola Lagevrio, con la quale sono stati già trattati 1.662 pazienti. La prima fornitura è arrivata il 3 gennaio, la seconda a metà del mese. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: