Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, il bollettino del 17 luglio: in Sicilia altri 5.127 casi e 15 morti, ma ricoveri in (lieve) calo

I dati diffusi dal ministero della Salute: nel Catanese oltre 1.800 nuovi contagi

Di Redazione

Curva del covid stabile in Sicilia dove, anzi c’è un siapure lieve, calo dei ricoveri. E’ quanto emerge dal bollettino del 17 luglio del ministero della Salute.

Pubblicità

I casi diagnosticati nelle ultime 24 ore sono stati 5.127 con 27.834 tamponi processati (ieri 6.741 con 32.783 tamponi). Il tasso di positività scende al 18,4% (ieri era al 20,5%).

Negli ospedali siciliani ci sono ricoverate 1.062 persone (-5) delle quali 1.014 in area medica (-3) e 51 in terapia intensiva (-2) con tre nuovi ingressi. I morti sono stati 15 e il totale delle vittime siciliane del virus sale così a 11.418.

Le persone dichiarate guarite sono 3.377 e così il numero dei siciliani attualmente positivi sale a 153.662 (+2.917)

LE PROVINCE.

Catania: 352.533 casi complessivi (1817 nuovi casi)

Palermo: 345.893 (1124)

Messina: 203.987 (1020)

Siracusa: 132.177 (480)

Agrigento: 114.950 (449)

Trapani: 109.600 (437)

Ragusa: 103.456 (393)

Caltanissetta: 81.624 (262)

Enna: 41.474 (327)

IN ITALIA. Sono 67.817 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 89.830. Le vittime sono invece 79, in calo rispetto alle 111 di ieri. Il tasso è al 22,8%, sostanzialmente stabile (ieri 22,5%) e sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 297.754 tamponi. Sono invece 403 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, due in meno di ieri. Gli ingressi giornalieri sono 38. I ricoverati nei reparti ordinari sono 10.576, rispetto a ieri 142 in più. Gli italiani positivi al Coronavirus sono attualmente 1.465.050, rispetto a ieri 16.500 in più. In totale sono 20.145.859 i contagiati dall’inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 169.925. I dimessi e i guariti sono 18.510.884, con un incremento di 52.417.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: