Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, il bollettino dell'8 marzo: in Sicilia i nuovi casi schizzano a 7.049, l'Isola è sempre prima in Italia per contagi

L'aggiornamento del ministero della Salute sull'emergenza sanitaria

Di Redazione

La Sicilia comincia a diventare un caso nel panorama della pandemia in Italia. E' la regione che ha il più alto numero di persone attualmente positive, il triplo rispetto a regioni analoghe per dimensioni e popolazione e il doppio rispetto a regione che in questi anni sono stati un po' il focolaio del paese (vedi la Lombardia), e anche oggi si conferma la prima in Italia per incremento dei nuovi casi con una impennata importante rispetto a ieri. Secondo il bollettino odierno del ministero della Salute sull'emergenza coronavirus, nelle ultime 24 ore in Sicilia si sono registrati 7.049 nuovi contagi di Covid, a fronte di 39.611 tamponi processati. Comunicate dalla Regione siciliana anche altre 35 vittime.  Il giorno precedente i nuovi contagi erano 2.357 e i morti 3.

Pubblicità

C'erano stati negli ultimi giorni diversi segnali sulla frenata della discesa dei contagi. Ma a questo punto forse non si può parlare più di discesa e bisogna invece fare i conti con una nuova risalita. La Sicilia oggi è seguita della Lombardia con 6.497 nuovi casi (su 82.964 tamponi) e dal Lazio con 6.214 (su 62.847 tamponi), due regioni che registrano meno casi rispetto all'Isola a fronte di molti più test effettuati. La spia del fatto che il virus in Sicilia circola ancora in maniera piuttosto diffusa. E anche se la Regione siciliana ha reso noto che 611 casi comunicati oggi si riferiscono ai giorni scorsi, il dato non cambia le carte in tavola.

 

 

A livello regionale, viene confermata la tendenza degli ultimi giorni con la provincia palermitana che si conferma quella con più focolai attivi, seguita oggi da quella agrigentina. Ecco la distruzione dei 7.049 casi odierni provincia per provincia:

Palermo 1.710

Agrigento 1.078

Catania 1.075

Messina 1.047

Trapani 814

Siracusa 718

Ragusa 643

Caltanissetta 399

Enna 176

Le uniche note positive (se così si può dire) vengono dal fronte ospedaliero: sono 896 i ricoverati nei reparti ordinari con 24 ricoveri in meno rispetto a ieri, mentre i pazienti in Terapia intensiva sono 63 (2 in meno rispetto a ieri). I guariti sono tanti 4.489, ma nel saldo con i nuovi contagi rimane comunque molto alto il numero di attualmente positivi che sono 226.472, il doppio della Lombardia.

 

IN ITALIA

Sono 60.191 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 22.083. Le vittime sono invece 184 (ieri erano state 130).

Torna a salire nelle ultime 24 ore, dopo circa un mese e mezzo, il numero delle persone attualmente positive in Italia: sono 1.011.521, con un incremento di 3.161. Il 26 gennaio era stato l’ultimo giorno in cui si era registrato un aumento giornaliero dei positivi. Sono 13.109.527 gli italiani contagiati dal Covid dall’inizio della pandemia, secondo i dati del ministero della Salute. I decessi totali salgono a 156.201. I dimessi e i guariti sono 11.941.805, con un incremento di 57.408 rispetto a ieri. 

 

 

Sono 531.194 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 188.274. Il tasso di positività è all’11,3%, in calo rispetto al 
11,7% di ieri.

Sono invece 592 (610) i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 18 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 50. I ricoverati nei reparti ordinari sono 8.776 (8.989), ovvero 213 in meno rispetto a ieri. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA