Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, in Inghilterra casi e vittime sempre in calo anche senza restrizioni

Da una decina di giorni è stato revocato persino l’obbligo legale dell’autoisolamento per le persone infettate

Di Redazione

La guerra in Ucraina sembra aver cancellato ogni residua attenzione mediatica di prima pagina sulla pandemia da Covid, nel Regno Unito come in altri Paesi. Ma a rafforzare la tendenza sull'isola sono in effetti anche i dati, che si confermano tutti positivi e in discesa consolidata per ora di tutti i dati - dai morti, ai contagi, ai ricoveri negli ospedali e nei reparti di terapia intensiva - ai minimi da mesi. 

Pubblicità

L’ultima certificazione arriva oggi dall’aggiornamento delle stime settimanali dell’Office for National Statistics (Ons), equivalente britannico dell’Istat, che indica un totale di 836 morti negli ultimi sette giorni censiti (vale a dire un ulteriore 19% in meno della settimana precedente) in Inghilterra: la nazione del Regno in cui vive circa l’80% della popolazione totale e in cui il governo Tory di Boris Johnson ha revocato da una decina di giorni persino l’obbligo legale dell’autoisolamento per le persone infettate, dopo aver già abolito da oltre un mese sia le direttive sull'uso della mascherina in qualsiasi luogo pubblico sia il mini Green Pass britannico adottato in maniera limitatissima nella fase dell’ondata di piena della variante Omicron.

Sullo sfondo restano d’altronde i calcoli su un livello d’immunità nel Paese che secondo gli esperti permane ben al di sopra del 90% degli abitanti: grazie all’effetto combinato delle vaccinazioni di massa con le terze dosi booster e delle guarigioni delle tante persone contagiate in questi mesi.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA