Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, in Sicilia altri cinque Comuni diventano zona arancione

Il provvedimento (preso a causa dell’alto numero di positivi in rapporto ai vaccinati) sarà valido dal sabato 18 a lunedì 27 dicembre

Di Redazione

L'aumentare dei contagi in Sicilia si traduce con nuovi provvedimenti restrittivi da parte della Regione. I Comuni di Castrofilippo (in 
provincia di Agrigento), Marianopoli (Caltanissetta), Motta Sant'Anastasia (Catania), Terme Vigliatore e Scaletta Zanclea (Messina) da sabato 18 a lunedì 27 dicembre saranno in «zona arancione». Lo prevede l’ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe.

Pubblicità

Il provvedimento è stato preso a causa dell’alto numero di positivi in rapporto ai vaccinati. Le misure restrittive antiCovid sono attualmente in vigore (fino al 20 dicembre) anche a San Michele di Ganzaria e Militello in Val di Catania (nella provincia etnea) e Itala, nel Messinese.

Ricordiamo che in zona arancione non si può uscire dal Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, necessità, urgenza(ma il divieto non vale per chi ha il «super green pass». Che tutte le attività rimangono aperte, ma quelle per cui era prevista la chiusura saranno accessibili soltanto per chi è vaccinato o guarito (cioè solo per chi ha il «super green pass»). Con il green pass «base» non si potrà andare al ristorante ma  bisognerà limitarsi a prendere il cibo da asporto. Chi ha il green pass «rafforzato» potrà anche muoversi liberamente, anche fuori dalla propria regione; andare al bar e al ristorante; andare in palestra e nelle piscine al chiuso; andare al cinema e al teatro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: