Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, bollettino dell'8 settembre: in Sicilia contagio ancora sotto i mille casi (sono 877) ma ci sono altri 29 morti

Il bollettino del Ministero della Salute fotografa ogni giorno la situazione relativa all'andamento del virus anche nell'Isola

Di Redazione

Per il terzo giorno consecutivo in Sicilia i nuovi casi di covid 19 sono sotto la soglia di mille. Oggi sono 877 a fronte di 19.357 tamponi processati. Ieri erano 875 e l’altro ieri 943. L’incidenza sale al 4,5 ieri era al 3,6%. L’isola resta sempre al primo posto per nuovo contagio giornaliero seguita dalla Lombardia con 655 casi. Gli attuali positivi sono 28.016 con un decremento di 531 casi. I guariti sono 1.379 mentre si registrano altre 29 vittime che portano il totale dei decessi a 6.513. La regione Sicilia comunica che i decessi comunicati in data odierna sono riferiti ai seguenti giorni: 1 il 7 settembre, 5 il 6 settembre, 12 il 5 settembre, 5 il 4 settembre, 4 il 3 settembre , 2 il primo settembre. Sul fronte ospedaliero sono adesso 939 i ricoverati, 27 in meno rispetto a ieri mentre in terapia intensiva sono 116, lo stesso numero rispetto a ieri. 

Pubblicità

Gli ulteriori casi di positivita al virus nelle singole province:

Palermo: 80.979 (138)

Catania: 70.610 (171)

Messina: 32.110 (243)

Siracusa: 21.440 (111)

Ragusa: 18.814 (38)

Trapani: 18.461 (48)

Caltanissetta: 17.247 (47)

Agrigento: 16.670 (79)

Enna: 8.823 (2).

IN ITALIA: Sono 5.923 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.720. Sono invece 69 le vittime in un giorno (ieri 71). Sono 564 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 1 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 38. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.235; si tratta di 72 persone in meno rispetto a ieri.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: