Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, Pantelleria teme un focolaio: 35 contagiati dopo una festa privata

E il sindaco richiama i cittadini: «Siamo gli ultimi in Sicilia per numero di vaccinati»

Di Redazione

Quattordici casi già accertati con il tampone molecolare, una ventina invece risultati positivi al rapido e per i quali si attende conferma: a Pantelleria cresce il numero dei contagiati, a originare il cluster una festa privata con numerosi under 22.

Pubblicità

«E' partito tutto da una leggerezza - afferma il sindaco, Vincenzo Campo, raggiunto telefonicamente dall’Agenzia Italpress -. Nei prossimi giorni, grazie al contact tracing, siamo sicuri che potremo circoscrivere la situazione. Voglio essere ottimista anche perché tutti i positivi sono al massimo paucisintomatici, non ci sono ospedalizzazioni: insomma, la situazione sembra sia sotto controllo».

Si teme che causa del focolaio possa essere la variante Delta, «ma in tal senso non mi è stato detto nulla», osserva Campo. Che punta piuttosto il dito contro gli abitanti di Pantelleria, particolarmente restii al vaccino. «Siamo gli ultimi nel Trapanese e tra gli ultimi in Sicilia», ammette. «E questo nonostante gli appelli vip di Cucci, Capello, Armani, Bouquet, Tardelli». Dei circa 35 positivi attuali, «sono solo 5 i vaccinati, e stanno bene», fa sapere. 
Il sindaco teme ripercussioni sul turismo. «C'è qualcuno che si sta spaventando, ma bisogna capire che la questione è circoscritta e che basta sapere osservare le prescrizioni. Una leggerezza ha fatto partire tutto questo bailamme che non ci fa stare tranquilli, ma se facessimo più attenzione a valutare la vaccinazione sarebbe meglio per tutti. Il 7 luglio solo il 46% degli abitanti era vaccinato, una percentuale troppo bassa», conclude Campo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: