Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Da oggi 3 gennaio Sicilia in zona gialla, guida completa alle nuove regole

Le norme sono praticamente uguali a quelle della zona bianca eccetto l'obbligo di mascherina all'aperto già comunque introdotto a un altro decreto

Di Redazione

Anche la Sicilia oggi 3 gennaio passa in zona gialla insieme con Lombardia, Piemonte, Lazio  e  raggiungendo Calabria, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Marche, Veneto, Bolzano e Trento. Un passaggio che non cambierà sostanzialmente niente, ma che fa risuonare un campanello d’allarme sulla situazione negli ospedali. In Sicilia negli ultimi giorni i ricoveri sono cresciuti in maniera esponenziale raggiungendo le soglie critiche. Il passaggio di colore è, per così dire, una «raccomandazione» a rispettare le norme per evitare la zona arancione che, invece, si tradurrebbe in divieti e restrizioni in particolare per i non vaccinati. 

Pubblicità

Sono tre gli indicatori che determinano il colore della regione: incidenza, occupazione dei posti letto in area medica (ricoveri ordinari) e occupazione delle rianimazioni (terapie intensive). Affinché catti la zona gialla devono essere superate tre soglie limite tutte insieme: 50 casi per 100mila abitanti per quanto riguarda l'incidenza (soglia superata in questo momento tutte le regioni) 15% di posti letto occupati in area medica e il 10% di posti letto occupati in terapia intensiva.

Le norme in zona gialla sono praticamente uguali a quelle della zona bianca, la differenza fondamentale è l'obbligo di mascherina all'aperto in più rispetto alla zona più chiara (anche se fino alla Befana il Governo ha imposto l'obbligo di mascherina all'aperto in tutta Italia indipendentemente dal colore delle zone). Anche sulle attività il nuovo decreto ha esteso l'utilizzo del Super Green pass. Un'estensione che va oltre le vecchie differenze fra zona bianca e zona gialla. 

In generale, sia in zona bianca che in zona gialla, non ci sono limitazioni agli spostamenti: è confermato l'obbligo del Green Pass per i mezzi pubblici nelle città e per i mezzi a lunga percorrenza. Resta sempre possibile uscire dal proprio comune e dalla propria regione. Tutti i negozi sono aperti, così come bar, ristoranti e tutte le attività produttive senza limiti di orario. Niente coprifuoco e niente limiti per quanto riguarda pranzi e cene: per le consumazioni al bancone dei locali serve il Super Green Pass e cade l'obbligo di far sedere massimo quattro persone al tavolo.  Le restrizioni sono quelle inserite dal nuovo decreto legate al Super Green pass che ormai è necessario per quasi tutte le attività al chiuso e all'aperto.

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA