Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Green pass, controlli e sanzioni dei Nas per 94mila euro

Ci sono anche un ristorante nella provincia di Messina e una palestra a Palermo

Di Redazione

Sono state 116 le sanzioni elevate a ristoranti, pizzerie e bar, 58 a palestre, piscine e centri benessere, 38 a sale scommesse, sale gioco e attività ricreative, mentre 24 nell’ambito dei servizi di trasporto a lunga percorrenza. 
 Sono state contestate, inoltre, 5 violazioni penali ad altrettante persone deferite alle Autorità giudiziarie per i reati di falso e sostituzione di persona poiché hanno utilizzato green pass di altre persone o hanno esibito falsa documentazione attestante la negatività al Covid-19. 
 Gli interventi dei Nas hanno riguardato anche la corretta applicazione delle altre misure di contenimento alla diffusione epidemica, contestando ulteriori 196 violazioni dovute all’inosservanza della sanificazione come presenza di dispenser per l’igienizzazione delle mani, uso delle mascherine, informazioni agli utenti sulle norme di comportamento e di distanziamento. 
 Sono stati emessi anche provvedimenti di chiusura temporanea da uno a cinque giorni nei confronti di 9 attività, tra le quali due palestre a Torino e Palermo, un bar in provincia di Campobasso, un fast-food etnico a Cremona, un ristorante in provincia di Messina ed una sala scommesse di Ardea (Roma).
Sempre a Palermo la polizia di Stato ha multato diversi esercizi commerciali nella zona del mercato di Ballarò a Palermo per il mancato rispetto dell’uso sul Green Pass. I controlli sono stati disposti dal questore Leopoldo Laricchia. Multe in due centri scommesse in via Roma e in via Porta di Castro. Nel primo esercizio commerciale è stato multato un cliente, un dipendente per la mancata attività di controllo e anche il titolare con una sanzione di 1.032 euro. Nel secondo solo il titolare. Multe anche in un’enoteca in piazza Porta Sant'Agata a un cliente trovato dentro il locale senza green pass e il proprietario. In un bar in via Maqueda e in una panineria in via Casa Professa sono state riscontrate carenze igienico sanitarie. Multe ai titolari per 2 mila euro. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA