Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Il debutto del Super Green Pass in Sicilia: ecco come è andato il primo giorno di controlli

Molti viaggiatori hanno accolto positivamente la novità, ma c'è stato anche chi si è arrabbiato

Di Redazione

Controlli a campione in Sicilia su autobus delle linee urbane e tram e anche in negozi ed esercizi per l’entrata in vigore delle nuove norme sul Green pass nel giorno in cui in Sicilia si sono registrari 505 nuovi casi di Covid-19, con un tasso di positività del 2,1%, altri sei decessi e con un aumento dei ricoveri. Con qualche problema anche per i vaccinati: a una donna che ha avuto somministrata la doppia dose, ma non aveva scaricato il documento, è stato impedito di salire sul pullman che collega Lercara Friddi a Palermo. Sono intervenuti i carabinieri e il bus è partito con mezz'ora di ritardo, ma senza di lei. A Catania una studentessa fuorisede è stata bloccata mentre entrava su un bus urbano dell’Amt perché senza Green pass, che ancora non aveva nonostante avesse fatto la prima dose di vaccino.

Pubblicità

Divieto di accesso, senza la "carta verde", anche ai tragetti sia nello Stretto di Messina che nei collegamenti con le isole minori. Già dalla prima corsa alle 6.40 decine di persone erano in fila nella Città Peloritana e, oltre ad acquistare il biglietto, dovevano mostrare il Green pass agli addetti della Caronte & Tourist al molo San Francesco. E i controlli sono stati rigorosi.

Molti viaggiatori hanno accolto positivamente la novità. Giovanni, che viaggia con moglie e due figli ed era venuto per una breve vacanza in Sicilia, dice di «trovare giusto il provvedimento, visto l’aumento dei contagi c'era la necessità di maggiori controlli». C'è stato anche chi si è arrabbiato: «Ora andrò a farmi il tampone - osserva un passeggero che non vuole fornire il suo nome - ma da domani mi faccio il vaccino: non è possibile farsi un tampone al giorno, ormai è come ci fosse l’obbligo».

Contesta l’entrata in vigore del Green pass il comitato Eoliano per la tutela dei diritti fondamentali che «diffida alla sua applicazione» i governi nazionale e regionale e le istituzioni locali. Intanto l’entrata in vigore del Green pass, secondo il commissario per l’emergenza Covid di Catania, Pino Liberti. spinge le vaccinazioni: «durante il fine settimana - sottolinea abbiamo raddoppiato le prime dosi e triplicato le terze dosi e questo significa che i catanesi hanno capito, e che il decreto è servito». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA