Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Napoli, la storia delle due amiche «negazioniste» stroncate dal Covid a pochi giorni di distanza

Entrambe erano convinte che il virus non fosse pericoloso e non avevano voluto vaccinarsi

Di Redazione

Due amiche, Francesca Conte e Cinzia Imparato, sono morte a Napoli a distanza di alcuni giorni: erano entrambe No vax e sono state stroncate dal Covid. Le due donne - della loro vicenda riferiscono Il Mattino e la Repubblica Napoli - vivevano nello stesso appartamento nel Napoletano: così, quando ha preso il Covid la prima l'ha contagiato all'altra.

Pubblicità

Cinzia, 54 anni, è morta sabato scorso: trasportata, a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni, dall’ospedale San Leonardo di Castellammare d Stabia al Cotugno di Napoli, per lei non c'è stato nulla da fare. Franca, 71 anni, era invece deceduta, sempre nell’ospedale infettivologico napoletano, lo scorso 22 novembre. Ma Cinzia ancora non lo sapeva: è stata portata direttamente in Rianimazione per una polmonite bilaterale già in stadio avanzato. E non ne è più uscita. E quindi è andata via senza sapere che prima di lei non ce l'aveva fatta l'amica con cui abitava. 

Secondo quanto riferito da chi le conosceva, erano convinte sostenitrici delle tesi No vax, anzi - dicono gli stessi amici sui social - erano  proprio "negazioniste": non indossavano nemmeno la mascherina quando andavano in giro, tanto erano convinte che il Covid fosse una farsa, un complotto. «Troppo testarde, non si erano volute vaccinare», scrivono in queste ore gli amici sui social. E alcuni di loro confermano che le due donne erano davvero convinte che il virus non fosse pericoloso, al contrario del vaccino che temevano più del Covid.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA