Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Scoperti 308 medici e sanitari non vaccinati: il blitz del Nas anche in Sicilia

I controlli in tutta Italia e verifiche su 6800 persone. Tra i sanzionati anche un oncologo dell'ospedale di Caltagirone

Di Redazione

Da novembre ad oggi i carabinieri dei Nas hanno scoperto 308 medici e operatori sanitari non vaccinati 
irregolarmente al lavoro. Durante i servizi di controllo, i militari hanno monitorato 6.600 posizioni. Deferiti alle procure 135 tra medici, odontoiatri, farmacisti, infermieri e altre figure ritenute responsabili di esercizio abusivo della professione per aver proseguito lo svolgimento delle proprie attività nonostante fossero oggetto di provvedimenti di sospensione. Eseguite anche chiusure e sequestri di 6 studi medici e dentistici nonché di 2 farmacie, al cui interno svolgevano l’attività professionisti già sospesi.

Pubblicità

 

 

Durante l’attività investigativa, i carabinieri hanno sequestrato anche farmaci e dispositivi medici fraudolentemente utilizzati nel corso di attività e pratiche mediche da parte di soggetti non aventi titolo alla loro detenzione ed impiego. Il lavoro dei Nas proseguirà con ulteriori servizi di controllo sull'osservanza delle varie tipologie di Green pass ed il rispetto degli obblighi vaccinali. Le operazioni che hanno portato all’identificazioni di medici e sanitari non vaccinati al lavoro hanno riguardato in particolare Piemonte, Sicilia, Trentino, Emilia-Romagna, Veneto e Campania.
IN SICILIA. Nell’ambito delle operazioni di controllo sulle norme anticovid i carabinieri del Nas hanno sanzionato due medici perché non in regola con le vaccinazioni anti Covid 19. In provincia di Messina i militari hanno sanzionato un dirigente di una Guardia medica trovato con un Green pass scaduto per non essersi sottoposto alla terza dose di vaccino anti Covid-19 entro i termini previsti. A Caltagirone hanno sanzionato un dirigente medico di Oncologia in servizio nell’ospedale per aver esercitato la professione senza la vaccinazione per il Covid-19. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA