Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Sicilia fanalino di coda per le vaccinazioni 5-11 anni

Sono 298 i piccoli che hanno ricevuto la dose nei tre ospedali dell'Asp Catania dall'inizio della campagna

Di Redazione

La Sicilia fanalino per i vaccini anti-Covid ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sono 298 i bambini d’età compresa fra 5 e 11 anni che sono stati vaccinati contro il Covid negli ospedali dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania, a poco più di 10 giorni dall’inizio della campagna vaccinale per questa fascia d’età. Secondo la programmazione condivisa dalla Direzione strategica dell’Asp di Catania, guidata dal manager Maurizio Lanza, con il commissario per l'emergenza Covid, Pino Liberti, le vaccinazioni vengono effettuate presso i reparti di Pediatria di Acireale, Biancavilla e Caltagirone, dove sono stati creati percorsi dedicati e ambienti colorati e vivaci. Per prenotare la vaccinazione basta accedere alla consueta piattaforma on line, raggiungibile dal seguente link https://testcovid.costruiresalute.it/.

Pubblicità

 "Rivolgo l’invito ai genitori a vaccinare i loro figli - dice il direttore sanitario dell’Asp di Catania, Antonino Rapisarda -. La comunità scientifica dei pediatri raccomanda la vaccinazione anti-Covid per proteggere i più piccoli dalle forme gravi della malattia e metterli in sicurezza in ogni loro attività, a scuola, con i loro compagni, nei luoghi di vita quotidiana".

In base al report del governo, dal 16 dicembre solo 5.312 dosi sono state inoculate su una potenziale platea di 310.396 piccoli. Si tratta dell'1,71%, lontanissimo dalla media nazionale del 4,14%.

Anche nelle altre regioni le vaccinazioni pediatriche vanno a rilento: appena 151.289 i bambini tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto la prima dose. La regione con più dosi inoculate ai piccoli è la Lombardia con il 6,68%, seguita da Puglia con 6,16%, poi dal Lazio con 5,73%.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: