Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Sicilia in giallo ma poche mascherine e movida "normale"? Musumeci scrive ai prefetti: «Fate rispettare le ordinanze»

Il presidente della Regione ha lamentato «un calo di attenzione che così può portare la Sicilia alla chiusura» 

Di Redazione

Sicilia in giallo, ma poche mascherine in giro e movida che prosegue come se nulla fosse con pericolosi assembramenti. Ad Agrigento ad esempio ieri sera la task ford ha chiuso cinque notissimi locali perché non facevano rispettare le norme.

Pubblicità

 

 

Una situazione che ha spinto il presidente della Regione Nello Musumeci a scrivere ai prefetti siciliani: «Senza l'apporto dei prefetti tutto sarebbe stato più difficile in Sicilia in questo anno e mezzo di pandemia. Lo sanno anche le pietre. Ora, però, serve uno sforzo maggiore: una sorveglianza delle Forze dell'ordine più diffusa ed efficace, che scoraggi gli indisciplinati e alimenti fiducia nelle persone responsabili. Avverto in giro un pericoloso calo di attenzione. È una fase delicata quella che viviamo in questi giorni: se aumentano i contagi, ma non i vaccini, la Sicilia rischia di tornare presto a chiudere. E non possiamo permetterci questo ulteriore sacrificio. Il presidente della Regione ha il compito di adottare le ordinanze, ma farle rispettare spetta al ministro dell'Interno tramite i prefetti. Se tutte le Istituzioni faremo rete la nostra Isola riuscirà a vincere anche questa terribile prova».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA