Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Stretto di Messina, Cateno De Luca: «L'ordinanza di Musumeci una cavolata: è inefficace»

Il sindaco di Messina: «I siciliani che dovranno tornare in Sicilia come faranno? poteva almeno trovare un'intesa con la Calabria»

Di Redazione

«Il Presidente Musumeci ha partorito una cavolata. L’avesse fatto prima, gli avrei fatto i complimenti, ma adesso è andato di testa e si è sentito scavalcato da Cateno De Luca. Almeno avrebbe dovuto mettersi d’accordo con il Presidente della Calabria. I siciliani che dovranno tornare in Sicilia come faranno?». Lo ha detto il sindaco di Messina Cateno De Luca che da tre giorni ha occupato il molo di Messina per protesta per il provvedimento del governo nazionale che prevede il super green pass per l’attraversamento dello Stretto.

Pubblicità

 

 

«Ha partorito oggi questa ordinanza, - prosegue De Luca - e quindi viva Musumeci sempre. Tanto lui sarà il numero 3. Io, comunque, non mi muovo da qui finché non arriverà una modifica della norma da parte del Presidente del Consiglio Mario Draghi e del ministro della Salute Roberto Speranza. Dubito che l’ordinanza sia efficace». 

Ha espresso dubbi sull'ordinanza anche Gianfranco Miccichè presidente del'Ars oggi a Messina al molo san Francesco dov'è andato a trovare il sindaco Cateno De Luca: «Ho i miei dubbi che l’ordinanza del presidente Musumeci sia efficace senza che arrivi un provvedimento da parte dello Stato. Ma comunque è assurdo che da Messina si possa raggiungere Villa San Giovanni, ma non viceversa».

«Comunque, va detto - ha aggiunto Miccichè - che Musumeci già il 5 gennaio aveva scritto al Governo, e ieri aveva detto che in 24 ore avrebbe agito. A questo punto aspetterò anche io per vedere cosa succederà nel pomeriggio. Secondo me l'ordinanza potrebbe non essere valida senza che arrivi una norma statale, dall’alto».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA