Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

violenza di genere

Ancora un premio per il corto “Non è amore” dell’istituto Musco di Catania, gli studenti: «Lo dedichiamo a Giulia Cecchettin»

Premiato come "Miglior Spot Sociale" alla XIII edizione nazionale del Festival Indipendente del Cinema Breve - Sezione Corti Scolastici

Di Redazione |

Un altro riconoscimento per l’Istituto omnicomprensivo statale “Angelo Musco” di Catania. Infatti, dopo il premio del pubblico ricevuto in Campania al Marano Ragazzi Spot Festival, il cortometraggio dal titolo “Non è amore” è stato premiato come “Miglior Spot Sociale” alla XIII edizione nazionale del Festival Indipendente del Cinema Breve – Sezione Corti Scolastici. La premiazione, preceduta dalla proiezione dei 14 corti finalisti, è avvenuta a Gravina di Catania, nell’Auditorium  del Centro Civico e ha registrato la presenza anche di studentesse e studenti provenienti da altre regioni, nutrita la presenza studentesca proveniente da Latina.

Sul palco per ritirare il nuovo premio una folta rappresentanza studentesca – precisamente del Plesso di via Cellini, sito a San Giorgio – accompagnata da Sonia Giardina e Claudia Urzì, le due professoresse che lo scorso anno scolastico hanno  tenuto il corso Pon “A scuola di cinema”, corso che ha visto la realizzazione da parte delle studentesse e degli studenti dello spot sociale tanto apprezzato e attenzionato anche dalla stampa. Dallo stesso palco, Ginevra, una delle giovanissime studentesse presenti, ha dedicato il premio a Giulia Cecchettin, un gesto che ha commosso le tantissime persone presenti nell’ Audiotorium, senza far dimenticare che il fine di “Non è amore” è la denuncia, senza se e senza ma, di qualsiasi violenza sulle donne.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati