Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Bilanci

Botti di Capodanno, da Palermo a Caltanissetta tutti i feriti per lo scoppio dei petardi

Nessun caso particolarmente grave, fatta eccezione per il bambino calabrese che ha perso un dito e che è stato medicato a Catania

Di Redazione |

Il bilancio dei feriti da botti in Sicilia registra diversi casi, il più grave dei quali a Catania dove un bambino calabrese ha perso un dito per lo scoppio di un petardo .

A Niscemi, in provincia di Caltanissetta, un ragazzo di 15 anni è rimasto ferito per lo scoppio di un petardo. E’ successo intorno all’una della scorsa notte. Il petardo che gli è esploso in mano, ha provocato al ragazzo una ferita non grave. Sanguinante è stato trasportato in pronto soccorso. Dopo essere stato medicato è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni.

Quattro feriti a Palermo per i botti di fine anno: un uomo di 45 anni e un altro di 39 e due giovani di 20 e 26 anni curati all’ospedale Civico. Dopo le prima medicazioni al pronto soccorso, due di loro sono stati ricoverati in chirurgia plastica per trauma complesso della mano a seguito di scoppio di petardo. Gli altri sono stati dimessi dopo la medicazione.Quattro ragazzi invece sono stati portati in ospedale per etilismo acuto. Sono stati tenuti in osservazione per tutta la notte e ancora adesso si trovano ricoverati.

Cinque le persone ferite in modo non grave per i botti della di Capodanno a Messina e provincia. In città tre persone, tra cui un bambino ferito alla mano, hanno fatto ricorso alle cure mediche. Gli altri due feriti a Milazzo e a Barcellona Pozzo di Gotto.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA