Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

Catania

Catania, 22enne in tuta da ginnastica e 24ore arrestato dai carabinieri al Villaggio Sant’Agata: nella valigetta aveva 2 kg di marijuana

L'insolito look del giovane ha insospettito i miliardi dell'Arma che hanno scoperto il contenuto della borsa

Di Redazione |

Un ragazzo catanese di 22 anni, residente nel quartiere Villaggio Sant’Agata, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Il giovane, sul quale i militari indagavano da qualche giorno, era stato scorto più volte in “zone calde” della città, per quanto riguarda allo spaccio di droga, munito di una valigetta “ventiquattrore”, solitamente adoperata da professionisti per riporre documenti vari.

Vedere un giovane in tuta con la 24 ore ha insospettito i carabinieri che hanno organizzato un pedinamento per verificare il contenuto della valigetta. E così i carabinieri sono riusciti a risalire alla potenziale “base logistica” del ragazzo per la sua attività illecita, una palazzina del Villaggio Sant’Agata. Dove poi è scattato il blitz. I militari hanno così fatto irruzione nell’appartamento, dove il ragazzo viveva con i genitori. In prima battuta, durante la perquisizione, sono stati trovati nella sua camera da letto 2 bilancini di precisione, 1 bilancia da cucina, 1 macchinetta per sottovuoto, varie buste di plastica e 580 €.Poi, assieme al giovane, i carabinieri sono saliti nel vano sottotetto, del quale il ragazzo aveva le chiavi, e hanno recuperata la valigetta e un trolley, nascosti dietro alcuni mobili in disuso, dove all’interno erano presenti 4 buste di plastica contenenti ognuna più di 500 grammi di marijuana, per un peso complessivo di oltre di 2 kg.

Tutto il materiale e la droga ritrovati sono stati sequestrati, mentre il pusher è stato arrestato e messo ai domiciliari.

Il bilancio

Un altro sequestro estremamente rilevante, che testimonia gli importanti risultati operativi conseguiti dai militari del Comando Provinciale di Catania impegnati giornalmente nel contrasto a una delle principali fonti di approvvigionamento della criminalità organizzata etnea. L’attuale attività, infatti, si inserisce tra quelle più considerevoli eseguite nell’ultimo mese dall’Arma di Catania che ha permesso togliere dal mercato della droga, compreso l’odierno sequestro, oltre 11 kg di droghe pesanti, ovvero oltre 1,5 kg di crack, 6 kg di cocaina, 1 kg. di hashish e 2,5 kg. di marijuana.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA