Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

L'INTERVENTO

Catania, così è stato fermato l’autista Amts che ha minacciato i colleghi: l’intervento della polizia nella rimessa degli autobus

L’uomo pare ce l’avesse con il diretto dell’Azienda Metropolitana per un’aspettativa che non gli sarebbe stata concessa.

Di Laura Distefano |

Momenti di vero terrore hanno vissuto gli autisti Amts ieri notte. Sono infatti rimasti ostaggio nella rimessa della zona industriale di un collega, che forse in stato di alterazione per l’assunzione di alcol, si è presentato armato di una mitraglietta (che poi è risultata essere un’arma soft-air) minacciando tutti di morte. L’uomo ha bloccato i cancelli posizionando la sua auto come ostacolo. Gli autobus che dovevano uscire per andare in servizio sono rimasti in trappola. Il dipendente inoltre era in compagnia di un pitbull.Una situazione davvero complicata e delicatissima. Un autista è stato addirittura derubato del cellulare per evitare qualsiasi contatto con l’esterno. L’uomo pare ce l’avesse con il diretto dell’Azienda Metropolitana per un’aspettativa che non gli sarebbe stata concessa.

Fortunatamente diversi autisti sono riusciti a chiamare il 112 Numero Unico Emergenza chiedendo l’immediato intervento e segnalando le condizioni di pericolo in cui si trovavano. Alla XIII strada sono arrivate sei Volanti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Gli agenti hanno immediatamente cercato di far ragionare l’autista che però non ha abbassato l’arma. Anzi l’ha puntata contro i poliziotti che però sono riusciti a mantenere la calma cercando di aprire uno spiraglio nella trattativa. Era l’una e mezza di notte quando è arrivata la telefonata al presidente dell’Amts Giacomo Bellavia.

Anche il cane

Da fonti dell’Azienda pare che a un certo punto sia arrivato alla rimessa anche il dirigente delle Volanti Nino Ciavola che ha provato ancora una volta a calmare l’uomo. Ma purtroppo l’autista non ha desistito e ha continuato a minacciare tutti. I poliziotti però hanno aspettato il momento propizio e hanno agito riuscendo a disarmare l’uomo e bloccarlo. Solo in quel momento hanno capito che non si trattava di un’arma vera. L’uomo ha anche aizzato contro i poliziotti il cane, che ha morso un agente. Fortunatamente in modo non grave. Solo la freddezza dei poliziotti ha permesso di evitare una tragedia.

Il presidente Bellavia, infatti, ha voluto ringraziare i poliziotti per come hanno gestito l’intervento assicurando e tutelando l’incolumità di tutti gli autisti.

Il dipendente Amts è stato arrestato dai poliziotti con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e anche denunciato per interruzione di pubblico servizio, visto che per oltre un ora ha paralizzato il trasporto urbano – seppur ridotto – della fascia notturna.

Anche l’Azienda ha preso i dovuti provvedimenti e ha sospeso l’autista, anche perché pare non sia la prima volta che compia azioni fuori controllo.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA