Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

POLIZIA

Catania: minaccia di sfregiare l’ex compagna con l’acido, 26enne finisce ai domiciliari col braccialetto elettronico

Il giovane non si era rassegnato alla fine della loro relazione, già contrassegnata da diversi episodi di violenza

Di Redazione |

«Se mi lasci ti sfregio con l’acido»: sarebbe stata questa l’ultima minaccia telefonica all’ex compagna di un 26enne che è stato arrestato dalla Polizia e posto ai domiciliari, con l’obbligo dell’uso del braccialetto elettronico. Nei confronti dell’uomo è stata eseguita un’ordinanza cautelare emessa dal gip di Catania su richiesta della Procura distrettuale etnea.

Le indagini del Commissariato di Adrano erano state avviate dopo la denuncia della vittima, ricostruendo, spiega la Procura di Catania, un «incubo fatto di violenze, persecuzioni e aggressioni». Durante la convivenza, il ventiseienne, secondo la vittima, l’avrebbe più volte picchiata e minacciata di morte, fino a impedirle di avere una vita sociale, relegandola in casa senza consentirle di avere forme di contatto con l’esterno e vietandole perfino l’utilizzo del telefono per una morbosa e pericolosa mania di controllo.

Tra le condotte denunciate dalla donna ci sono anche frequenti tentativi di manipolare i figli per metterli contro la madre e percosse anche nei loro confronti. Dalle indagini sono emerse anche minacce di aggressione rivolte anche ad altri familiari della vittima. In più occasioni, infatti, l’uomo avrebbe minacciato la moglie di fare del male ai componenti della sua famiglia d’origine, se non si fosse sottomessa ai suoi voleri.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA