Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Catania

Chiama la polizia dopo aver subìto una rapina ma viene arrestata la sua compagna

I rapinatori lo avevano aggredito sottraendogli un marsupio con all’interno del denaro e documenti personali

Di Redazione |

I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina di Catania e dell’U.P.G.S.P. hanno tratto in arresto una donna di 41 anni per spaccio di sostanze stupefacenti.

Intorno alle ore 15 dello scorso 10 giugno, personale in servizio di controllo del territorio del Commissariato Borgo Ognina unitamente a personale dell’U.P.G.S.P. è stato inviato dalla Centrale Operativa in via Modigliani su richiesta di un utente che aveva chiamato il 112 riferendo di aver appena subito una rapina perpetrata da due persone a lui sconosciute, mentre passeggiava in strada con la sua compagna.

I rapinatori lo avevano aggredito sottraendogli un marsupio con all’interno del denaro e documenti personali.

I poliziotti, giunti sul posto, mentre raccoglievano la denuncia dell’uomo, hanno notato che la sua compagna era particolarmente nervosa ed insofferente alla presenza degli agenti; inoltre, hanno avvertito un forte odore di marijuana provenire dalla sua borsa e, pertanto, hanno proceduto a perquisirla.

All’interno della borsa i poliziotti hanno rinvenuto diverse buste di sostanza stupefacente del tipo marijuana, hashish, cocaina, circa 30 flaconi di metadone, nonché la somma 640 euro delle quali non sapeva spiegare la provenienza risultando disoccupata.

Per tali ragioni, i poliziotti hanno tratto in arresto la donna per spaccio di stupefacenti procedendo al sequestro della sostanza e del denaro provento dell’attività di spaccio. Sono in corso indagini per accertare l’esatto svolgimento dei fatti con particolare riguardo alla riferita rapina.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA