Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Soccorsi

Corsa contro il tempo per salvare un bimbo per trapianto di rene: il trasporto d’urgenza da Castelvetrano a Palermo

Il piccolo, 8 anni, è stato operato a Roma. A trasferirlo, con una Jeep, dalla sua città al capoluogo siciliano, è stato un operatore della Seus

Di Redazione |

Una corsa contro il tempo e con un lieto fine. Un bambino di 8 anni è stato trasportato con urgenza da un addetto della squadra operativa della Seus da Castelvetrano all’aeroporto di Palermo, dove lo attendeva un volo diretto a Roma per sottoporsi a un trapianto di rene che si è concluso con successo. L’intervento è iniziato alle 20.30 di alcuni giorni fa quando il Centro Regionale Trapianti ha allertato il “Core” della Seus, la società partecipata dalla Regione che tra la sua mission oltre al 118 ha il trasporto di organi, cordoni ombelicali, provette e in alcuni casi anche degli staff sanitari e appunto dei pazienti in attesa del trapianto.

Si è quindi subito messo in azione Giovanni Guarrato, addetto della squadra operativa della Seus, recandosi con la Jeep Renegade della flotta aziendale dalla Cittadella della Salute a Castelvetrano, dove il bimbo era con la madre. Tutti e tre, quindi, si sono diretti insieme all’aeroporto di Palermo in tempo per il volo che ha portato il bambino a Roma, dove è stato sottoposto con successo al trapianto.

Giovanni Guarrato e Riccardo Castro

Felice per l’esito del trasporto di emergenza, la mamma del piccolo paziente ha ringraziato personalmente sia l’operatore della Seus che tutti i medici e gli infermieri coinvolti.«Mi ha inviato anche dei video del figlio che saluta sorridendo e dicendo di stare bene» sottolinea emozionato Giovanni Guarrato, aggiungendo: «Mi farebbe tanto piacere rivederlo e abbracciarlo…».

Riccardo Castro, presidente della Seus, sottolinea: «A Giovanni Guarrato va il nostro encomio perché rappresenta un perfetto esempio della professionalità e della notevole umanità degli operatori della Seus. La nostra mission è “esserci nel momento del bisogno” e viene effettuata sia nell’emergenza-urgenza 118- con circa 3.000 soccorritori- che in questi altrettanto importanti interventi di trasporto grazie a un valido team composto da 50 operatori che percorrono centinaia di chilometri H24 in giro per la Sicilia a bordo di autoveicoli della nostra flotta aziendale».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA