Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

palermo

La morte di Angelo Onorato: da autopsia nessun segno di violenza sul corpo

Eseguiti anche degli esami tossicologici e dei tessuti. Particolare attenzione è stata puntata sulla fascetta stretta al collo

Di Redazione |

E’ durata quasi quattro ore l’autopsia sul corpo di Angelo Onorato, l’imprenditore 55enne trovato sabato scorso nella sua auto a Palermo, con una fascetta stretta attorno al collo. Ad assistere il medico legale Tommaso D’Anna, incaricato dalla Procura di Palermo, sono stati diversi medici e alcuni specializzandi del Policlinico di Palermo. Per la famiglia era presente il medico legale Nuccia Albano, assessore regionale alle Politiche sociali della Regione Siciliana, nominata consulente di parte. L’esame autoptico è terminato. 

Dall’autopsia, secondo quanto apprende l’AdnKronos, non sarebbero stati riscontrati segni di violenza sul suo corpo.

Il corpo dell’imprenditore palermitano, molto noto in città, è stato trovato dalla moglie, l’eurodeputata Francesca Donato e dalla figlia, Carolina di 21 anni, in una strada nei pressi della Circonvallazione di Palermo. Sono ancora tanti i punto oscuri della vicenda. Sul corpo sono stati eseguiti anche degli esami tossicologici e dei tessuti. Particolare attenzione è stata puntata sulla fascetta stretta al collo su cui ancora non si conoscono altri particolari.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati