Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

venti di guerra

Mega esercitazione Nato nel Mediterraneo centrale: base operativa tra Catania, Augusta e Sigonella

Dal 26 febbraio al 8 marzo complesse operazioni anti sommergibile

Di Redazione |

Dynamic Manta, questa la denominazione dell’attività addestrativa della Nato che si svolgerà tra il 26 febbraio e l’8 marzo prossimo nell’area del Mediterraneo centrale. L’attività in questione, sin dal 2013 rappresenta una delle più importanti e complesse esercitazioni antisommergibile. Lo ha reso noto la Marina Militare. Pianificata dal Comando marittimo alleato (Nato Allied Maritime Command – Marcom) e condotta al largo delle coste orientali e meridionali della Sicilia, la Dyma è un’esercitazione anti sommergibile avanzata che si pone l’obiettivo di «addestrare e affinare le capacità alleate di operare in modo integrato in questa forma di lotta».

Quest’anno saranno sette i sommergibili impiegati, appartenenti alle Marine di Italia, Francia, Grecia, Spagna, Stati Uniti e Turchia; i battelli opereranno sotto il controllo del Comando sommergibili dell’Alleanza atlantica addestrandosi con le unità di superficie. Previsto anche l’impiego dei velivoli da pattugliamento marittimo provenienti da Canada, Germania, Grecia, Regno Unito, Stati Uniti e Turchia.

Il tutto nell’ambito dell’Operazione Noble Shield, sotto il controllo tattico del Contrammiraglio Pasquale Esposito, Comandante del Secondo Gruppo Navale Permanente della Nato operante nel Mediterraneo.La Marina Militare prenderà parte all’esercitazione con la fregata anti sommergibile Carlo Margottini, il cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne, il Pattugliatore Polivalente d’Altura Francesco Morosini, due sommergibili e due elicotteri di base presso la Stazione Elicotteri di Catania. Inoltre, l’Italia in qualità di Nazione ospitante fornirà il supporto logistico della base navale di Augusta, del porto di Catania e della base aerea di Sigonella.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: